Archivi categoria: PERSONAGGI

Sicilia (Bertoni Giuseppe) GUFO NERO

Sicilia (Bertoni Giuseppe) – GUFO NERO – Originario di Catania, il ventunenne Sicilia è uno dei più abili tiratori del “Gufo Nero”. Abilissimo nello sfuggire ai nazifascisti è nella Resistenza dal settembre 1944, prima con la 26esima Brigata Garibaldi in seguito con la squadra formata da Gordon…

Annunci

Noris (Imelde Campani) – GUFO NERO

 I suoi bellissimi occhi verde smeraldo fanno brillare i cuori di tutti i paracadutisti del 2nd SAS e dei partigiani dell’Appennino. Allo stesso tempo ingannano i soldati della Wehrmacht. Noris, staffetta del “Gufo Nero” è una delle ragazze incaricate da Kiss per raccogliere il maggior numero d’informazioni relative al quartier generale del LI Gebirgs Korps ubicato a Botteghe d’Albinea. Per la libertà è pronta a seguire i ragazzi “Operazione Tombola” fino alla fine…

 

Kiss (Giulio Davoli) – GUFO NERO

Kiss (Giulio Davoli) – GUFO NERO Originario di Quattro Castella in provincia di Reggio Emilia, classe 1919. E’ entrato nella Resistenza come suo fratello Ettore (Mille) che combatte con le Fiamme Verdi. E’ l’addetto al servizio informazioni della squadra speciale “Gufo Nero”. E’ stato lui sempre pronto ad ingannare nazisti e fascisti con mille trucchi a tessere la rete informativa di “Operazione Tombola” sul campo grazie ad una squadra di formidabili staffette reclutate in città ed in Montagna.

Stanley Bolden- 2nd SAS

Stanley Bolden, 2nd SAS – Il caporale scozzese Stanley Bolden del 2nd SAS viene paracadutato sul Cusna il 9 marzo 1945. Durante la seconda guerra mondiale prima di partecipare ad “Operazione Tombola” si è già guadagnato sui campi di battaglia altre medaglie e riconoscimenti. Su tutti quello per aver partecipato con i Camerons-12 Comando, anche conosciuto come l’Irish Commando, ad “Operazione Cartoon” sulle coste norvegesi dell’Isola di Stord. Ferito durante le operazioni di sbarco per l’assalto ad una miniera di pirite Bolden ha continuato ad incitare i suoi uomini risultando decisivo per il successo dell’operazione.

Sotto il cartellino operativo di Stanley Bolden recuperato dal National Archive britannico che accerta il suo ruolo durante “Operazione Cartoon” e la motivazione per il riconoscimento per quella azione.

David Kirkpatrick, il cornamusiere “pazzo” -2 HLI/ 2 SAS

David Kirkpatrick, 2 HLI – Originario di Girvan piccolo paese scozzese sulle coste di fronte all’Irlanda David Kirkpatrick ha diciannove anni quando nel marzo 1945 partecipa ad Operazione Tombola.  Ha un compito particolare questo ex boy scout scozzese…suonare la cornamusa durante l’assalto al quartier generale tedesco. Deve suonare per incintare i suoi all’assalto ed ingannare psicologicamente i tedeschi. Arruolato con il 2 Highland Infantry di Glasgow è partito volontario per “Operazione Tombola”. Prima di partecipare a questa azione è stato sui campi di battaglia del Nord Africa in Egitto, in Grecia ed Albania ed in Italia in Sicilia dove ha seguito un corso per paracadutisti.  Per ogni tappa della sua guerra sul suo braccio come tutti i suoi commilitoni del 2 HLI si è fatto tatuare un drago: uno in Egitto, uno in Albania uno in Italia. E’ al suo primo lancio operativo dietro le linee nemiche ed ha deciso di farlo da scozzese…in kilt. Il suo lancio ai piedi del Cusna avviene il 24 marzo 1945. Come tutti i suoi commilitoni ha fatto una promessa…portare a casa il sedere sano e salvo e farsi il

quarto tatuaggio…Il destino ora lo aspetta…

Gino (Gino Beer)- GUFO NERO

Gino (Gino Beer) SOE- Gufo Nero – Diciannove anni originario di Genova è  di famiglia di origine ebraica da parte di madre. Nel 1943 è sfuggito con la sua famiglia alle deportazioni nei lager nazisti da parte delle SS e delle milizie fasciste, rifugiandosi sugli Appennini. Prima quello Ligure dove ha iniziato a collaborare con la Resistenza come staffetta poi quello Emiliano dove è stato in seguito assoldato dalle squadre partigiane e dalle missioni  inglesi operanti tra  Modena. Parma e Reggio Emilia.  Per lui combattere i nazifascisti è “vivero o morire” ed è pronto  a tutto.

Bruno (Bruno Gimpel) – GUFO NERO/ SOE

Bruno (Bruno Gimpel) GUFO NERO/ SOE  – Diciasette anni, padre bergamasco di origini tedesche e madre reggiana, Bruno (Bruno Gimpel) è l’addetto ai codici segreti ed alla cifra, nonchè traduttore della missione inglese Envelope del SOE e del “Gufo Nero”. E’ entrato nella Resistenza dopo aver conosciuto don Pasquino Borghi a Tapignola, poco prima che il prete collaboratore delle forze antifasciste fusse fucilato dai militi della Rsi. Nonostante la giovanissima età è un mago nel decifrare e trasmettere i messaggi in codice. Fa parte ufficialmente sia del “Gufo Nero” che del SOE, il servizio segreto di guerra britannico. Suo fratello Franco combatte anche lui nelle file della Resistenza con le Fiamme Verdi ed il n.1 Special Force del SOE.

 

Fedor Lukianenko – Battaglione Russi

Feodor Lukianenko – Battaglione Russi – Nato a Markino piccolo villaggio nella steppa a  centinaia di chilometri ad est di Mosca. Per salvarsi la vita catturato dalla Wehrmacht in Russia ha lasciato l’Armata Rossa aderendo all’esercito tedesco. In seguito inviato in Italia è stato arrestato dai tedeschi per atti d’insoburdinazione e messo in un campo di prigionia alle porte di Reggio Emilia dal quale è fuggito nel 1944 aderendo poi alla Resistenza. E’ uno degli uomini al comando di Modena (Viktor Pirogov) scelti per “Operazione Tombola”. Sulla strada del suo destino incontrerà una donna che lo soccorrerà in un momento difficile ed un bracciale di sterline segnerà  un giorno anche il suo destino e quello di una piccola bambina….

Capitano Jock Easton, 2nd SAS

Jock Easton, 2nd SAS – Paracadutato sul Cusna il 4 marzo 1945 nel primo gruppo di lancio di “Operazione Tombola”. Veterano di mille battaglie in Nord Africa contro il generale Rommel, in Francia al fianco della Resistenza alla quale si unì prima di varcare la Manica  al termine di una incredibile fuga da un campo di prigionia tedesco. Prima di “Operazione Tombola” Jock Easton, di origini scozzesi, si è già guadagnato la Military Cross per un impervio lancio di guerra in Sicilia…

E’ stato posto da Roy Farran a capo della compagnia britannica  facente parte del Battaglione Alleato. La sorte non gli è stata amica, nel lancio del 4 marzo infatti è caduto tra un albero ed il tetto di una piccola abitazione di Case Balocchi, rompendosi la spalla. Dovrà dirigere tutte le operazioni dalle retrovie.

Nel libro “Il bracciale di sterline” scoprirete le sue incredibili avventure…dopo la seconda guerra mondiale! Potreste  averlo già incontrato durante la vostra vita… senza sapere chi fosse!

Rafael Ramos – 2nd SAS

Rafael Ramos, 2nd SAS -Catalano. E’ uno dei tre spagnoli repubblicani anti-franchisti passati poi nella Legione Straniera francese assoldati dal 2nd SAS che prende parte ad “Operazione Tombola”. Già membro del Parachute Regiment britannico prima di essere asoldato nel SAS, è reduce dalla precedente “Operazione Galia” nel territorio della Lunigiana e giunge a piedi sul fronte dell’operazione segreta il 23 marzo 1945.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: