Villa Calvi – sede centralino e centro cartografico LI Gebirgs Korps

Villa Calvi a Botteghe d’Albinea è una villa seicentesca appartenente alla famiglia nobile dei Calvi di Coenzo. E’ stata sequestrata nel 1944 al proprietario, il conte Carlo Calvi di Coenzo, agli arresti in quanto componente del CLN politico di Reggio Emilia. Presso Villa Calvi sono presenti il centralino telefonico e telegrafico il collegamento diretto con il quartier generale del Terzo Reich a Berlino ed il centro cartografico del LI Gebirgs Korps, il 51esimo corpo scelto alpino della Wehermacth dislocato sulla Linea Gotica da La Spezia fino a Bologna. La Villa è costruita sopra una piccola collina ed è circondata da un piccolo bosco. Campi minati e filo spinato la proteggono da possibili escursioni.

Soldati tedeschi del 51 Gebirgs Korps mentre inviano informazioni dal centralino radio-telefonico di Villa Calvi. Seduto il maresciallo Schimdt che fu fucilato nell’agosto 1944 in quanto colpevole di ammutinamento e collaborazione con la Resistenza. Il maresciallo Schimdt tentò insieme ad altri quattro tedeschi di organizzare un primo blitz contro il comando ma fu scoperto e giustiziato.

 

 

Annunci

Informazioni su .-.

giornalista free lance

Pubblicato il 16 giugno 2011 su I LUOGHI. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. ENZA PANCIROLI

    SONO DOCUMENTI STORICI DAVVERO MOLTO INTERESSANTI E DI GRANDE COMMOZIONE.GRAZIE DEL BEL SERVIZIO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: